La specificità delle tecniche proiettive e i limiti del dibattito sulle loro proprietà psicometriche