Il caso 'Marschall', ovvero il peggio dei due mondi