La rettificazione del sesso alla luce della recente giurisprudenza dei Giudici di Legittimità