Veglie a confronto: il significato di "essere svegli" in Eraclito e Democrito