Estendibilità ai correi dell’aggravante della premeditazione