Frontiere e spazi sabaudi: osservazioni in margine a due recenti volumi