La pena di morte fra legalità e arbitrio nel contesto mondiale