Contributo di solidarietà: pagano i club o i calciatori?