La Corte europea dei diritti dell’uomo chiude la querelle sul crocefisso a scuola?