All'Italia serve più spirito civico, non il presidenzialismo