Sull’interesse a ricorrere ai fini dell’azione di condanna per danno da provvedimento illegittimo