David Grossman e la fuga sui monti della Galilea