Qualità della vita e pubblicità sociale: un'affinità elettiva