La questione del fuori: la trasgressione letteraria secondo Foucault e Sartre