I sistemi di tutela giurisdizionale dei privati nei confronti del potere pubblico nei Paesi europei presentano tratti comuni (individuati nei seguenti profili del processo amministrativo: legittimazione; termine breve; ruolo del giudice; rimedi; tecniche di sindacato; rapporti con le a.d.r.), che consentono di configurare come “speciale” questo tipo di tutela e il processo attraverso cui essa è offerta. Il fenomeno dell’integrazione europea avvicina i sistemi attraverso alcuni circuiti, che non si esauriscono nelle semplici esigenze di implementazione del diritto europeo, ma sono anche culturali e si manifestano in un nuovo tipo di comparazione. A dispetto di questa innegabile omogeneizzazione sopravvivono diversità fra i sistemi. Si tratta di diversità che lo stesso diritto europeo intende “rispettare” a garanzia della sua stessa autorevolezza, e di diversità i sistemi nazionali “coltivano” a salvaguardia della loro identità. Si può parlare di una nuova dimensione della diversità all’interno di un “sistema” europeo di tutela giurisdizionale amministrativa. Sono fattori di questo sistema: l’integrazione funzionale delle giurisdizioni; la stessa integrazione amministrativa; la Corte europea dei diritti dell’uomo; un nuovo atteggiamento dei giudici nazionali.

La tutela giurisdizionale amministrativa in Europa fra integrazione e diversità

de Pretis, Daria
2005

Abstract

I sistemi di tutela giurisdizionale dei privati nei confronti del potere pubblico nei Paesi europei presentano tratti comuni (individuati nei seguenti profili del processo amministrativo: legittimazione; termine breve; ruolo del giudice; rimedi; tecniche di sindacato; rapporti con le a.d.r.), che consentono di configurare come “speciale” questo tipo di tutela e il processo attraverso cui essa è offerta. Il fenomeno dell’integrazione europea avvicina i sistemi attraverso alcuni circuiti, che non si esauriscono nelle semplici esigenze di implementazione del diritto europeo, ma sono anche culturali e si manifestano in un nuovo tipo di comparazione. A dispetto di questa innegabile omogeneizzazione sopravvivono diversità fra i sistemi. Si tratta di diversità che lo stesso diritto europeo intende “rispettare” a garanzia della sua stessa autorevolezza, e di diversità i sistemi nazionali “coltivano” a salvaguardia della loro identità. Si può parlare di una nuova dimensione della diversità all’interno di un “sistema” europeo di tutela giurisdizionale amministrativa. Sono fattori di questo sistema: l’integrazione funzionale delle giurisdizioni; la stessa integrazione amministrativa; la Corte europea dei diritti dell’uomo; un nuovo atteggiamento dei giudici nazionali.
de Pretis, Daria
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11572/72999
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact