La sapientia nel De summo bono di Ulrico di Strasburgo