Dall’entrata in vigore della norma istitutiva dell’impresa sociale, la dottrina aziendalistica italiana si è soffermata sulle peculiarità concettuali e di ambito di questa nuova forma giuridica per l’esercizio di una attività di impresa ancorché non orientata al profitto. I tempi sono ora maturi per provare a definire un possibile standard di rendicontazione, in modo da superare la fase di analisi dottrinale del fenomeno, per passare ad una serie di prime proposte evolutive, utili all’avvio di un dibattito ed un confronto anche internazionale. In particolare, il lavoro propone un modello nuovo, dove la complessiva rendicontazione aziendale viene coperta da tre differenti strumenti. Partendo dal fine istituzionale dell’azienda, si definisce lo strumento del bilancio di missione, per passare poi al fine della sostenibilità economica-finanziaria, coperto dal bilancio d’esercizio, per arrivare infine al fine della sostenibilità sociale, coperto dal bilancio sociale. Di conseguenza, nell’articolo si cerca, una volta definito un possibile ambito di attività dell’impresa sociale, di delineare un possibile contenuto della comunicazione esterna, che non potrà che partire dall’analisi dei vincoli posti dalla norma, nonché dall’analisi del fabbisogno informativo delle principali categorie di interlocutori esterni ed interni.

Quale modello di rendicontazione per l'impresa sociale?

Andreaus, Michele
2007

Abstract

Dall’entrata in vigore della norma istitutiva dell’impresa sociale, la dottrina aziendalistica italiana si è soffermata sulle peculiarità concettuali e di ambito di questa nuova forma giuridica per l’esercizio di una attività di impresa ancorché non orientata al profitto. I tempi sono ora maturi per provare a definire un possibile standard di rendicontazione, in modo da superare la fase di analisi dottrinale del fenomeno, per passare ad una serie di prime proposte evolutive, utili all’avvio di un dibattito ed un confronto anche internazionale. In particolare, il lavoro propone un modello nuovo, dove la complessiva rendicontazione aziendale viene coperta da tre differenti strumenti. Partendo dal fine istituzionale dell’azienda, si definisce lo strumento del bilancio di missione, per passare poi al fine della sostenibilità economica-finanziaria, coperto dal bilancio d’esercizio, per arrivare infine al fine della sostenibilità sociale, coperto dal bilancio sociale. Di conseguenza, nell’articolo si cerca, una volta definito un possibile ambito di attività dell’impresa sociale, di delineare un possibile contenuto della comunicazione esterna, che non potrà che partire dall’analisi dei vincoli posti dalla norma, nonché dall’analisi del fabbisogno informativo delle principali categorie di interlocutori esterni ed interni.
1
Andreaus, Michele
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
AndreausMichele_QualeModello.pdf

Solo gestori archivio

Tipologia: Post-print referato (Refereed author’s manuscript)
Licenza: Tutti i diritti riservati (All rights reserved)
Dimensione 534.35 kB
Formato Adobe PDF
534.35 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11572/70714
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact