Oreficeria e scultura in un cantiere tardogotico: la chiave di volta del catino absidale del Duomo di Milano