Pellizzi al Cesare Alfieri. Ricordi di un assistente