La mimesis complessa della scrittura platonica e il 'caso' Fedro