Lo stato tra sociologia e storia