Partecipazione e Istituzioni. Uno scambio di legittimazione?