'Brenner' 1933: la coscienza del singolo e lo Stato totale