Alcune osservazioni sul testo di due trattati bartoliani: De regimine civitatis e De guelphis et gebellinis