Volontari e cittadini attivi: c’è differenza?