Il ruolo della lunghezza dello stimolo nel compito di decisione lessicale