L'esperienza del limite e la forza dell'amicizia: Raymond Federman e Samuel Beckett