Cittadini "con qualche auctorità": Cosimo e Piero de' Medici e il fisco