Il saggio si concentra sul manoscritto Mscr.Dresd.Ob.25, conservato nella Sächsische Landesbibliothek - Staats- und Universitätsbibliothek di Dresda. Questo manoscritto è una copia della Commedia di Dante, scritta nell'ultimo quarto del XIV secolo. Le caratteristiche della Commedia di Dresda, analizzata sotto tre prospettive principali, paleografica, strutturale e testuale, ci portano a descriverla come un oggetto per uso personale, come un manufatto privato, scritto da un copista con poca competenza grafica ma con una certa conoscenza dei commenti più noti della Commedia e di altri testi. L'utilizzo del Machine Imaging System ha fornito l'opportunità di leggere parti del manoscritto non più visibili ad occhio nudo e di iniziare una ricerca più approfondita su argomenti testuali e linguistici.

The essay focuses on the manuscript Mscr.Dresd.Ob.25, preserved in the Dresden Sächsische Landesbibliothek ‒ Staats- und Universitätsbibliothek. This manuscript is a copy of Dante’s Commedia, which was written in the last quarter of the 14th century. The characteristics of the Commedia of Dresden, analyzed under three main perspectives, paleographical, structural and textual, lead us to describe it as an object for personal use, as a private artefact, written by a copyist with little graphic expertise but with a certain knowledge of the best known commentaries of the Commedia and of other texts. The use of the Machine Imaging System has provided the opportunity to read parts of the manuscript no longer visible to the naked eye and to start more in-depth research on textual and linguistic topics.

La Commedia di Dante a Dresda (Mscr.Dresd.Ob.25). Prime letture / Paolini, Adriana. - In: STUDI MEDIEVALI. - ISSN 0391-8467. - STAMPA. - 61:1(2020), pp. 99-130.

La Commedia di Dante a Dresda (Mscr.Dresd.Ob.25). Prime letture

Paolini, Adriana
2020-01-01

Abstract

Il saggio si concentra sul manoscritto Mscr.Dresd.Ob.25, conservato nella Sächsische Landesbibliothek - Staats- und Universitätsbibliothek di Dresda. Questo manoscritto è una copia della Commedia di Dante, scritta nell'ultimo quarto del XIV secolo. Le caratteristiche della Commedia di Dresda, analizzata sotto tre prospettive principali, paleografica, strutturale e testuale, ci portano a descriverla come un oggetto per uso personale, come un manufatto privato, scritto da un copista con poca competenza grafica ma con una certa conoscenza dei commenti più noti della Commedia e di altri testi. L'utilizzo del Machine Imaging System ha fornito l'opportunità di leggere parti del manoscritto non più visibili ad occhio nudo e di iniziare una ricerca più approfondita su argomenti testuali e linguistici.
2020
1
Paolini, Adriana
La Commedia di Dante a Dresda (Mscr.Dresd.Ob.25). Prime letture / Paolini, Adriana. - In: STUDI MEDIEVALI. - ISSN 0391-8467. - STAMPA. - 61:1(2020), pp. 99-130.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Paolini_Commedia_SM_ I-2020.pdf

Solo gestori archivio

Tipologia: Versione editoriale (Publisher’s layout)
Licenza: Tutti i diritti riservati (All rights reserved)
Dimensione 365.11 kB
Formato Adobe PDF
365.11 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11572/372474
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact