La ricerca affronta la diffusione della Riforma protestante e il commercio di libri proibiti in una statualità di confine tra mondo italiano e mondo tedesco all'inizio dell'età moderna. Affiorano voci dei protagonisti, interessanti convergenze e conflitti istituzionali tra principi-vescovi di Trento, Impero e Inquisizione romana nella pratica della censura e repressione del dissenso religioso.

Dissenso religioso e libri proibiti nel Principato vescovile di Trento tra fine Quattrocento e inizio Seicento / Paris, Alessandro. - (2011), pp. 1-291.

Dissenso religioso e libri proibiti nel Principato vescovile di Trento tra fine Quattrocento e inizio Seicento

Paris, Alessandro
2011-01-01

Abstract

La ricerca affronta la diffusione della Riforma protestante e il commercio di libri proibiti in una statualità di confine tra mondo italiano e mondo tedesco all'inizio dell'età moderna. Affiorano voci dei protagonisti, interessanti convergenze e conflitti istituzionali tra principi-vescovi di Trento, Impero e Inquisizione romana nella pratica della censura e repressione del dissenso religioso.
2011
XXIII
Historical Studies (till the a.y. 2008-09)
Niccoli, Ottavia
Italiano
Settore M-STO/02 - Storia Moderna
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
TESI.pdf

accesso aperto

Tipologia: Tesi di dottorato (Doctoral Thesis)
Licenza: Tutti i diritti riservati (All rights reserved)
Dimensione 2.15 MB
Formato Adobe PDF
2.15 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11572/369239
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact