Giunte di sinistra e governo del territorio: il Piano comprensoriale veneziano