Lo scopo di questo articolo è offrire una prima panoramica della nuova legge italiana sull’Open Access (Oa) agli articoli scientifici (art. 4 l. 112/2013). L’analisi si basa su alcuni rilievi comparatistici e considerazioni in termini di policy. La tesi di fondo è che il diritto formale può rappresentare un formidabile ausilio per l’applicazione del principio dell’accesso aperto. Tuttavia, il definitivo successo dell’Oa risiede in un radicale cambiamento delle norme informali della scienza nonché su investimenti economici, organizzativi e formativi.

La legge italiana sull’accesso aperto agli articoli scientifici: una prima panoramica

Caso, Roberto
2013

Abstract

Lo scopo di questo articolo è offrire una prima panoramica della nuova legge italiana sull’Open Access (Oa) agli articoli scientifici (art. 4 l. 112/2013). L’analisi si basa su alcuni rilievi comparatistici e considerazioni in termini di policy. La tesi di fondo è che il diritto formale può rappresentare un formidabile ausilio per l’applicazione del principio dell’accesso aperto. Tuttavia, il definitivo successo dell’Oa risiede in un radicale cambiamento delle norme informali della scienza nonché su investimenti economici, organizzativi e formativi.
3/2013
Caso, Roberto
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11572/35593
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact