La decisione per sé o per gli altri nella relazione medico-paziente tra pianificazione condivisa, appropriatezza e proporzionalità delle cure.