La citazione della "Fable" nell'Emile di Rousseau: valore argomentativo della riscrittura