Quando i diari della Grande Guerra sono scritti al femminile