La capacità processuale della donna nel pensiero canonistico classico: da Graziano a Uguccione da Pisa