La 'posta in gioco' e la ragionevole durata del processo nelle azioni promosse per il risarcimento del danno da contagio da HIV