"L'urgenza del peggio": Antropologia e Apocalisse in Cioran