Da 'Oberto' a 'Rigoletto': precisazione di una formula