Sulla stabilitÓ dell'equilibrio nei casi critici