Le elaborazioni dei primi glossatori intorno alle fasi di avvio del procedimento giudiziale cominciano dalla rifondazione del panorama delle fonti giustinianee, in cui rifluiscono discipline risalenti sia al regime della procedura formulare, sia al regime della cognitio extra ordinem. L’interpretatio si concentra sull’individuazione delle modalità attraverso cui il potenziale actor può manifestare la volontà di agire (postulatio simplex), cui segue la necessità di ‘pubblicare’ l’azione (edere actionem), cui segue infine la precisazione della lite (litis contestatio). La seconda di queste fasi dell’ ingressus iudicii si concretizza nella formazione del libello introduttivo della lite, strumento al quale, a partire da Giovanni Bassiano, viene attribuito l’effetto costitutivo del iudicium.

The elaborations of the first glossators about the initiation of the trial begin with the re-foundation of the panorama of Justinian sources, in which disciplines reflecting both the regime of the formular procedure and the regime of cognitio extra ordinem flow. The interpretatio focuses on identifying the ways in which the potential actor can manifest the will to act (postulatio simplex), followed by the need to ‘publish’ the action (edere actionem), which is finally followed by the definition of the dispute (litis contestatio). The second of these phases of the ingressus iudicii takes the form of the libellus, an instrument to which, starting from Giovanni Bassiano, the constitutive effect of the iudicium is attributed.

In tema di editio actionis e vocatio in ius nel secolo XII / Natalini, Cecilia Frida. - In: RIVISTA INTERNAZIONALE DI DIRITTO COMUNE. - ISSN 1120-5695. - 2019, 30:(2019), pp. 71-106.

In tema di editio actionis e vocatio in ius nel secolo XII

Cecilia Natalini
2019-01-01

Abstract

Le elaborazioni dei primi glossatori intorno alle fasi di avvio del procedimento giudiziale cominciano dalla rifondazione del panorama delle fonti giustinianee, in cui rifluiscono discipline risalenti sia al regime della procedura formulare, sia al regime della cognitio extra ordinem. L’interpretatio si concentra sull’individuazione delle modalità attraverso cui il potenziale actor può manifestare la volontà di agire (postulatio simplex), cui segue la necessità di ‘pubblicare’ l’azione (edere actionem), cui segue infine la precisazione della lite (litis contestatio). La seconda di queste fasi dell’ ingressus iudicii si concretizza nella formazione del libello introduttivo della lite, strumento al quale, a partire da Giovanni Bassiano, viene attribuito l’effetto costitutivo del iudicium.
2019
Natalini, Cecilia Frida
In tema di editio actionis e vocatio in ius nel secolo XII / Natalini, Cecilia Frida. - In: RIVISTA INTERNAZIONALE DI DIRITTO COMUNE. - ISSN 1120-5695. - 2019, 30:(2019), pp. 71-106.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
RIDC_compressed.pdf

Solo gestori archivio

Tipologia: Versione editoriale (Publisher’s layout)
Licenza: Tutti i diritti riservati (All rights reserved)
Dimensione 8.06 MB
Formato Adobe PDF
8.06 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11572/283578
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact