Una parola di Guido Cavalcanti: 'orismo'?