Temporalità ed esistenza in «Un brindisi» (1946)