La “riscoperta” di un’opera di Nicola da Guardiagrele: il busto reliquiario di san Massimo d’Aveia Diacono Martire*