Note minime sul 'buon uso' del diritto romano in una recente pronuncia della Cassazione