La Rivoluzione Culturale Cinese, una follia collettiva?