Non siamo gli ultimi. La letteratura tra fine dell’opera e rigenerazione umana