, Il canto del cigno di Socrate. Una celebrazione della morte o del valore salvifico del discorso?