Scrivere l’assoluto: Giulio Mozzi tra ‘felicità terrena’ e ‘male naturale’.