Il consumo critico, se mediato da attori collettivi radicati nella società, può innescare un modo diverso di fare economia e un modo diverso di fare politica. La presenza di intermediari etici e di movimenti sociali dedicati è centrale perchè la politica del quotidiano, espressa con il consumo critico, possa essere tradotta in azioni concrete di governo del territorio.

Consumo critico, movimenti sociali e sostenibilità: dal commercio equo alle comunità resistenti

Forno, Francesca
2015

Abstract

Il consumo critico, se mediato da attori collettivi radicati nella società, può innescare un modo diverso di fare economia e un modo diverso di fare politica. La presenza di intermediari etici e di movimenti sociali dedicati è centrale perchè la politica del quotidiano, espressa con il consumo critico, possa essere tradotta in azioni concrete di governo del territorio.
1
Forno, Francesca
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11572/165341
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact